giovedì 31 marzo 2011

Torna Cosmo su RAI 3

Si riportano i due promo della trasmissione Cosmo, il primo riferito alla trasmissione pilota del 4 settembre 2010 condotta da Luca De Biase, il secondo riferito alla nuova trasmissione condotta a partire dal 27 marzo 2011 da Barbara Serra.
Due trasmissioni un solo titolo, cambiano i protagonisti.

PRIMO PROMO





SECONDO PROMO






Wikio

martedì 29 marzo 2011

PROGETTO COMUNITARIO “EURONANOMED”




Fonte immagine: http://www.decennalebicocca.it/public/immagini/eventi/nanomedicine_big.jpg





L’importanza di questo progetto comunitario, denominato “EuroNanoMed”, sta nel fatto che lo stesso supporta la cooperazione transazionale e la ricerca tra il mondo industriale, accademico e clinico, mettendo in rete tutte le varie esperienze e le eccellenze di Paesi europei come Francia, Germania o Spagna, consentendo anche ai Paesi meno avanzati di poter comunque beneficiare dei risultati e di poter crescere nel settore della nanomedicina e dell’innovazione tecnologica.
L'iniziativa supportata dal Settimo Programma Quadro, ha tra i suoi fini quello di promuovere la collaborazione multidiscipinare e incoraggiare le proposte di ricerca che combinino approcci di base e clinici e/o industriali nel campo della nanomedicina; sostenere la collaborazione transnazionale tra accademia (gruppi di ricerca universitari, istituti di educazione superiori, istituti di ricerca pubblici) e gruppi coinvolti sia nella ricerca sanitaria clinica/pubblica sia gruppi appartenenti a imprese industriali private.
Si ricorda che per nanomedicina si intende l'applicazione medica delle possibilità derivanti dalle nanotecnologie, come ad esempio quella di utilizzare ‘ nanotubi’ di carbonio che possono essere indirizzati dall’esterno e rilasciare medicinali in maniera specifica su certe cellule, o di utilizzare ‘nanotubi’ in boro per la radioterapia mirata su cellule cancerose.
La nanomedicina si occupa quindi di tutte quelle conoscenze e quelle tecnologie che abbiano un utilizzo medico nell'ordine di grandezza dei nanometri (1-100nm), ben sapendo che a tali dimensioni la nanotecnologia altera la tradizionale distinzione tra biologia, chimica e fisica.



Wikio

lunedì 28 marzo 2011

Aumentano i lettori fissi di Dieci alla meno nove




Fonte immagine: http://1.bp.blogspot.com/_oWDYjw3xBVI/S-xOhv4IapI/AAAAAAAAAIs/cq68TdXbK0I/s1600/Immagine.jpg




Con oggi sono 17 i lettori fissi del blog, che testimoniano una sempre maggiore attenzione verso le notizie del settore nanotech. Tutto ciò rappresenta uno sprono per tutta la redazione del blog a continuare lo sforzo divulgativo di questa scienza innovativa, cercando di proporre post che siano semplici e comprensibili.





Wikio

sabato 26 marzo 2011

Il lavoro di un anno scolastico

L'intreccio di musica, immagini, contenuti del programma ministeriale di elettrotecnica quali la illuminotecnica, i motori elettrici, il campo magnetico rotante e le energie alternative, compone questo video che riassume il lavoro di un intero anno scolastico all'insegna dell'innovazione didattica e della condivisione nel web 2.0.






Wikio

venerdì 25 marzo 2011

Olipad 100: il tablet italiano




Fonte immagine: http://notebookitalia.it/images/stories/olivetti_olipad_100.jpg


Il tablet italiano con un prezzo di 400 euro farà una concorrenza serrata ai già consolidati prodotti Apple oltre quelli degli altri competitor di settore come Samsung, Hp, Rim, Toshiba e Acer.
Olipad 100 è dotato del chip dual core Tegra 250 Nvidia che lo rende estremamente veloce e performante.

Scheda Olipad 100 (Olivetti)

Piattaforma Nvidia Tegra 2 T20 Dual Conrtex A9 (1Gh)
Sistema operativo: Android, versione Froyo 2.2
Schermo multi-touch da 10’ e risoluzione da 1024x600
512 Mb memoria Slc, 1 Gb di memoria ra Ddrii
Disco da 16 Gb, espandibile con Sd card
Connessioni: moduli WiFi b,g,n; Bluetooth e 3G (Hsup); 2 porte Usb, porta Hdmi (nella docking station opzionale)
Fotocamera, microfono e altoparlanti integrati
Prezzo: 399 euro



Wikio

giovedì 24 marzo 2011

Green, la chimica per l'ambiente: arriva il numero 22

Di seguito il sommario del numero 22 della rivista Green:

Nuovo Green, stessa missione:
l’informazione scientifica corretta e accattivante
L'editoriale di Fulvio Zecchini
[leggi]

Vini, gatti e topi: storie di attrazioni e repulsioni chimiche
di Tiziano Vendrame
L’ecologia chimica e il curioso caso del 4-MMP,
un aroma dei vini pregiati decisamente maleodorante

Green Metrics, misuriamo l’impatto ambientale
di Davide Ravelli
Impariamo a valutare l’eco-compatibilità di una reazione o di una sintesi chimica
[leggi]

DOSSIER - Cellule staminali, un viaggio tra scienza ed etica
di Tiziana Bernello
Una promettente tecnologia biomedica divisa
tra grandi potenzialità e obiezioni morali

Una “foresta” di nanofili per catturare il Sole
Intervista di Lorenzo De Angeli
Intervistiamo un giovane “cervello in fuga”
che studia nuove celle fotovoltaiche nanotecnologiche

Quando la scienza studia l’arte
di Annalisa Francesca Moneta
Ecco l'archeometria, una disciplina al confine
tra cultura scientifica e umanistica

La scoria infinita
di Paola Ruggieri
Una riflessione tra economia e scienza sul ritorno al nucleare in Italia
[leggi]

NEWS - Futuro & Futuribile
• “Batteri dell’arsenico”: una forma di vita aliena?
• Olimpiadi della Scienza - Premio Green Scuola
• Idrogeno per mini-autotrazione


L'ultima news scientifica " Idrogeno per mini-autotrazione " è strettamente collegata con il lavoro redazionale del nostro blog.


Wikio

martedì 22 marzo 2011

BioMEMS per applicazioni in post-genomica e proteomica



Fonte immagine: http://www.rubloffgroup.umd.edu/images/research/bioMEMS.package%20cross-section.jpg


Discipline quali la chimica, la biotecnologia, la biologia, la fisica e la nanoelettronica, rappresentano l'ambiente di multidisciplinarità in cui sviluppare dispositivi di BioMEMS per applicazioni in post-genomica e proteomica.
Lo scopo di queste attività di ricerca è lo sviluppo di tecnologie per l’integrazione di microsensori (dispositivi Lab-on-a-cell e microstrutture in silicio per microfluidica) per post-genomica.
L’integrazione di parti biologiche in dispositivi a stato solido si traduce in una strategia molto promettente per applicazioni future, con particolare riguardo a quei sistemi in cui substrati passivi sono sostituiti da microsistemi a basso costo, capaci di integrare sensori elettro- chimici ed ottici con moduli di microfluidica e circuiti elettronici per condizionamento di segnale.
La realizzazione di questi microsistemi necessita di tecnologie molto sofisticate e costose, che attivano la necessaria aggregazione di competenze e conoscenze per centrare ambiziosi obiettivi scientifici nel medio periodo.



Wikio

domenica 20 marzo 2011

Nanoelettronica e numeri primi

Per continuare la riflessione del post "Numeri primi ed il crivello di Eratostene", si vuole evidenziare come la matematica dei numeri primi e la nanoelettronica possano coesistere in un ambito di multidisciplinarità.
I numeri primi sono dunque infiniti, ma come possiamo determinarli?
Esiste un algoritmo in grado di generare i numeri primi?
Come possiamo stabilire se un dato numero è primo?
Nel corso dei secoli sono stati fatti numerosi tentativi per determinare un algoritmo capace di generare solo numeri primi, e sono state fatte numerose congetture sulla primalità dei numeri appartenenti a determinate classi, alcune di queste congetture sono state in seguito smentite, altre sono ancora da dimostrare.

Per calcolare numeri primi sempre più grandi (ad oggi il più grande numero primo scoperto è composto da 6.320.430 cifre e la cui scrittura occuperebbe ben 20 chilometri),occorono sistemi di calcolo complessi come lo sono i supercomputer, che per aumentare la loro potenza di calcolo, devono affidarsi sempre di più alle logiche progettuali della nanoelettronica.
Un altro contesto multidisciplinare in cui l'infinito e l'ultrapiccolo si aiutano vicendevolmente per svelare i segreti dell'universo.



Wikio

Numeri primi ed il crivello di Eratostene





Fonte immagine: http://lidimatematici.files.wordpress.com/2010/11/eratostene.jpg



Il crivello di Eratostene è un antico procedimento per il calcolo delle tabelle di numeri primi fino ad un certo numero n prefissato.
Eratostene di Cirene ( Cirene, 276 a.C. – Alessandria d'Egitto, 194 a.C.) è stato un matematico, astronomo, geografo e poeta greco antico.

Fu uno degli intellettuali più versatili della sua epoca. Terzo bibliotecario della Biblioteca di Alessandria e precettore di Tolemeo IV Filopatore, è oggi ricordato soprattutto per aver misurato per primo con grande precisione le dimensioni della Terra.


Tornando ai numeri primi, consideriamo n=30, il procedimento del crivello sarà:

Scrivere la lista di tutti i numeri interi da 2 a 30:

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Cancellare dalla lista i multipli di 2.
Rimangono quindi:

2 3 5 7 9 11 13 15 17 19 21 23 25 27 29

Il primo numero della lista dopo il 2 è il 3; cancellare dalla lista i multipli di 3:

2 3 5 7 11 13 17 19 23 25 29

Il primo numero della lista dopo il 3 è il 5; cancellare dalla lista i rimanenti multipli di 5:

2 3 5 7 11 13 17 19 23 29

Il primo numero della lista dopo il 5 è il 7, ma il quadrato di 7 è 49, che è maggiore di 30 quindi il procedimento è terminato. La lista finale, scritta in colore rosso, consiste di tutti i numeri primi inferiori o uguali a
30.



Wikio

venerdì 18 marzo 2011

La guerra dei tablet




Fonte immagine: http://www.technozone.it/wp-content/plugins/wp-o-matic/cache/faadd_Motorola-Xoom-540x495.jpg



Motorola sfida Apple nel mercato dei tablet, Ipad 2 contro Xoom.
Il primo ha 16 Gigabyte di memoria al costo di 499 euro, mentre il secondo al prezzo di 599 euro propone un dispositivo senza connettività 3G e con 32 Gigabyte di memoria.
Tra gennaio e febbraio sono stati presentati sul mercato ben 102 tablet realizzati da 64 aziende diverse, ma molti di questi tablet non usciranno mai dagli stand delle grandi fiere di settore come il Ces di Las Vegas e il Mobile world di Barcellona.
La guerra dei tabet è appena all'inizio, vinca il migliore.




Wikio

giovedì 17 marzo 2011

Mille idee per rinnovare l'Italia tecnologica




Fonte immagine: http://www.workingcapital.telecomitalia.it/wp-content/uploads/2011/03/Mille_lancio18.png


Working Capital è un progetto che si propone di sostenere l'innovazione italiana, le iniziative imprenditoriali e i progetti di ricerca fornendo ampio supporto per la loro realizzazione.

L'edizione del 2011 fa parte delle iniziative per i festeggiamenti del 150° anniversario dell'unità d'Italia. Proprio per celebrare questa ricorrenza così importante, Telecom Italia lancia quest'anno il Tour dei Mille, il viaggio di Working Capital alla ricerca delle idee dei nuovi eroi dell'innovazione italiana.

Dal 2011 Working Capital apre le porte a progetti sul nanotech e biotech, ricercando persone ed idee valide alla sua mission.




Wikio

martedì 15 marzo 2011

I MEMS oggi invadono i videogiochi, domani il nostro organismo




Fonte immagine: http://www.ntt.co.jp/milab/en/project/images/pr02_mems02.jpg


La Stm ha già prodotto circa 700 milioni di Mems, questo business nato da zero sfiora oggi i 200 milioni di dollari, estendedosi a circa il 50% del mercato mondiale degli accelerometri e dei più sofisticati giroscopi, compresa tutta la connessa elettronica di controllo.
Si sta parlando di giroscopi a tre assi, inseriti su chip di silicio quadrati di 3 millimetri di lato, capaci di "sentire" qualsiasi forza di torsione, in altre parole l'equivalente di una margherita formata da centinaia di nanolamelle di silicio vibranti come molle. Ogni torsione genera su ogni lamella elastica una minuscola differenza di potenziale elettrico che è registrata in tempo reale da un sofisticato chip di controllo.
In genarale i MEMS sono dispositivi di varia natura (meccanici, elettrici ed elettronici) integrati in forma altamente miniaturizzata su uno stesso substrato di silicio, che coniugano le proprietà elettriche degli integrati a semiconduttore con proprietà opto-meccaniche.
Le loro future, ma non tanto lontane, applicazioni nanotech sono sempre più nei videogiochi e nei telefonini, ma stanno facendo il loro ingresso anche nel settore medicale sotto forma di lenti a contatto in cui è incorporato un minuscolo sensore per misurare la pressione nell'occhio o di un particolare cerotto che registrerà e analizzerà il battito cardiaco.
Si può dire che si sta aprendo un macro mercato per nano dispositivi.



Wikio

sabato 12 marzo 2011

Ringraziamenti fotovoltaici

Si riportano due video che rappresentano un "grazie" a due prestigiose riviste, Green e Education 2.0, che hanno dato spazio, nelle loro pagine, ad alcuni contributi del progetto " Leggere, scrivere ed interpretare la scienza nel web "











Wikio

giovedì 10 marzo 2011

Risparmio energetico: Led sostituisce tungsteno




Fonte immagine: http://www.tecnocino.it/wp-galleryo/led-30-anni/led_bulb.jpg



La lampadina LED 3W - E14 - 220V ha una luminosita' come una comune lampada ad incandescenza di 30 Watt con filamento al tungsteno.
Questa lampadina Led, grazie alla sua collaudata tecnologia, consente di ottenere una illuminazione ad alta emissione di luce con un consumo di energia pari ad un decimo rispetto una comune lampadina incandescenza, emette una gradevole luce bianca che permette un risparmio energetico fino al 90% rispetto alle, ormai bandite, lampadine al tungsteno.
Si ricorda che il tungsteno è l'elemento chimico di numero atomico 74 con simbolo W, e l'esempio più notevole del suo utilizzo era la produzione dei filamenti delle lampadine, dovuto al fatto che è il metallo con il più alto punto di fusione.



SCHEDA TECNICA DELLA LAMPADINA A LED:

Attacco: E14
Dimensioni: Ø: mm. 42 - H. mm. 130
Peso netto: Grammi 54
Rivestimento: alluminio + vetro
Luce: bianco caldo (warm white)
Led: 1x3
Lumen: 250
Durata media: 40.000/50.000 ore
Non contiene mercurio
Non emette raggi ultravioletti
Classe energetica: A



Wikio

mercoledì 9 marzo 2011

Come si costruisce un MEMS




Fonte immagine: https://share.sandia.gov/news/resources/releases/2005/images/texas-tech-mems.jpg


Le tecniche più comunemente impiegate per la fabbricazione dei MEMS, bulk micromachining, surface micromachining, e LIGA (acronimo di Roentgen LItography GAlvanic Abformung), sono derivate dalle tecnologie standard per la realizzazione dei circuiti integrati.
Nella prima tecnica chiamata bulk micromachining, una struttura micromeccanica in 3D è realizzata direttamente sul wafer di silicio attraverso la rimozione selettiva di porzioni di substrato.
La seconda tecnica detta surface micromachining è sostanzialmente basata sulla deposizione di alcuni layer sul substrato, e sulla successiva definizione della struttura micromeccanica mediante l’utilizzo di tecniche fotolitografiche.
La terza tecnica denominata LIGA, infine, si articola su tre fasi: litografia, deposizione, e molding, ed ha il grande vantaggio di poter utilizzare materiali diversi dal silicio come polimeri e metalli, ottenendo, in questo modo, strutture con un elevato fattore di forma.



Wikio

lunedì 7 marzo 2011

I* GIORNATA DEL TUSCANY NANOWEEK

Dalle 0re 10,00 alle ore 13.00, presso ITIS FERRARIS si è tenuta la Prima Iniziativa della "Tuscany Nano WEEK" , alla presenza di studenti delle 5* e 4* classi dell' ITIS con la presenza dei docenti di Chimica ed Informatica.
Relatori :
la Preside dell' ITIS Prof. Daniela .Mancini , il Direttore dell' agenzia Asev (www.asev.it) dr. Tiziano.Cini, il Direttore della API Siena Dr. A. Savelli,il Dr, Paolo Manzelli, del LRE/EGOCREANET ,(http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.edscuola.it%2Flre.html&h=d3aabQU_l5lcMocf2Fr4mVEF1KQ ) , i ricercatori dr. Matteo Mannini del Dip. di Chimica della Univ. di Firenze , e dr.sa Claudia Antonietti del Dip. Di Chimica della Univ. di Pisa, ed il dr Pietro Vigano del progetto Europeo INDOOR (www.toscanaeconomia.it).



Wikio

domenica 6 marzo 2011

TUSCANY-NANOWEEK

Il programma del T-NANOWEEK di Empoli, evento seguito con grande interesse dalla redazione di Dieci alla meno nove, sarà :

07-Marzo-2011 , mattina ore 10.00-13.00, "Formazione del Gruppo di
Studio e di divulgazione in ITC su Nanoscience e Nanotecnologie" c/o
l' ITIS FERRARIS di Empoli.
Presentano ed organizzano la Iniziativa : Paolo Manzelli e Pietro
Vigano : Piattaforma CROSS-NANOTECH si Nanoscienze e tecnologie
convergenti;www.toscanaeconomia.it

09-Marzo-2011 , pomeriggio ore 16.30-18.30 c/o ASEV Empoli
(www.asev.it) ,-1) -" Progressi nel trattamento delle tecnologie
chimiche e dei materiali", Dante Gatteschi Presidente INSTN, -2)
"Nuove tenologie di produzione": Dr. Giovanni Baldi , Colorobbia
-Italia, -3) " Sviluppo e validazione di nuovi modelli tecnologici e
strategie industriali per le nanotecnologie", Drsa. Federica Lodato ,
Nanotech -Veneto .

11-marzo-2011, pomeriggio ore 16.30-18.30 c/o ASEV Empoli
(www.asev.it):Tavola Rotonda su "Integrazione della chimica e le
nanotecnologie per le applicazioni di restauro dei beni culturali "
,Coordina Tiziano Cini, Direttore ASEV , partecipano Luigi Dei (
Dip.Chimica, Universita di Firenze), Lidia Cinelli , Artigianato di
Toscana Restauro, Andrea Gualtierotti , MIDA-srl Restauro (Pt).

La redazione del blog fa un "In bocca al lupo" al prof. Manzelli organizzatore dell'evento.





Wikio

venerdì 4 marzo 2011

Unesco per divulgare scienza e cultura




Fonte immagine: http://news.dolomiti.it/uploads/logo-unesco.gif



L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO, dall'acronimo inglese United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) è stata fondata dalle Nazioni Unite il 16 novembre 1945 per incoraggiare la collaborazione tra le nazioni nelle aree dell'istruzione, scienza, cultura e comunicazione.

Sono membri dell'UNESCO, al marzo 2008, 193 Paesi più 7 membri associati. Il quartier generale dell'UNESCO è a Parigi, Francia, ed opera programmi di scambio educativo, scientifico e culturale da 60 uffici regionali sparsi per tutto il mondo. I progetti sponsorizzati dall'UNESCO comprendono programmi scientifici internazionali; programmi di alfabetizzazione, tecnici e di formazione degli insegnanti; progetti regionali e di storia culturale.
Anche il nostro blog ha contribuito con alcuni video sulla mobilità ecosostenibile alla partecipazione di alcune scuole a concorsi organizzati da sedi locali dell'UNESCO.


Wikio

giovedì 3 marzo 2011

iPad 2: la potenza del brand di Cupertino




Fonte immagine: http://www.ipad-2.it/wp-content/uploads/2011/01/ipad-2-febbraio.jpg


iPad 2 sarà in Italia dal 25 marzo a prezzi sostanzialmente invariati rispetto al primo modello.
Il nuovo tablet sarà diretto dalla CPU dual-core A5 che permetterà all’ iPad 2 di avere una potenza doppia rispetto al chip A4 della prima generazione di iPad.
Alcune delle sue caratteristiche tecniche sono: uno spessore di 8,8mm, il peso di 600 grammi, inoltre la durata della batteria è fissata in 10 ore.




Wikio

mercoledì 2 marzo 2011

Nanofono: la divulgazione del nanotech cresce

Nanofono è la finestra sul web di Giorgio Bardizza e Luca Bettini, due ricercatori del CIMaINa - Università degli Studi di Milano, che nel loro laboratorio allestito presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano si occupano di nanotecnologie. Questo spazio ospita aggiornamenti e pensieri dal loro piccolo-grande mondo: la ricerca sui materiali nanostrutturati con applicazioni in campo energetico.
Per maggiori informazioni sul blog aprire il seguente link:

http://nanofono.blogspot.com/



Wikio

martedì 1 marzo 2011

Il 16mo Carnevale della fisica

Il 16mo Carnevale della fisica trova spazio sul blog Questione della decisione dell'amico Paolo Pascucci.
Dieci alla meno nove partecipa con il post " Energia rinnovabile in cartoon " continuando la strada intrapresa sulla divulgazione della produzione dell'energia elettrica iniziata dalla collaborazione con la prestigiosa rivista " Green ", in uscita questo marzo con il suo numero 22 ( è interessante visionare il sito della rivista Green dal link posto nella colonna destra del nostro blog ) .
Per saperne di più sull'ultimo carnevale seguite il link proposto:

http://questionedelladecisione.blogspot.com/2011/02/carnevale-della-fisica-16-oscurita-e_28.html



Wikio